Contatti Area riservata

 

 

Servizi SecurPRO


 

PREMESSA: le certificazioni e i servizi tecnici
CPL Security srl è un'azienda PRODUTTRICE di sistemi anticaduta e come tale è obbligata a fornire esclusivamente:

  • dichiarazione di conformità del fabbricante secondo le norme tecniche per i costruttori (norme UNI);
  • manuali di uso e manutenzione di suddetti dispositivi;
  • documentazione fiscale (DDT e fatture);

Servizi tecnici gratuiti:
al fine di una facilitazione proattiva nella promozione e vendita dei nostri prodotti, CPL Security srl ha deciso di fornire gratuitamente i seguenti servizi non vincolanti e non validi ai fini degli obblighi di legge:

  • Progettazione grafica e preventivazione gratuita degli impianti, anche in più versioni (bozze);
  • Invio cataloghi e schede tecniche;
  • Consulenza tecnica telefonica presso installatori e/o progettisti;
  • Consulenza tecnica on-site PREVIO accordo con il nostro funzionario;

TUTTI GLI ALTRI SERVIZI NON SONO SERVIZI GRATUITI IN QUANTO COMPETENZE PROFESSIONALI BEN DISTINTE DAI VARI DECRETI , SIA NAZIONALI SIA REGIONALI, E VALIDI AI FINI TECNICO-BUROCRATICI.

 

Quali sono i servizi tecnici offerti a pagamento ?
Elaborato Tecnico della Copertura (ETC, così chiamato in Toscana) che equivale all’ ELABORATO TECNICO DEI DISPOSITIVI PERMANENTI DI PROTEZIONE IN DOTAZIONE ALL’OPERA CONTRO LE CADUTE DALL’ALTO (in Emilia Romagna).

Questo è il documento principale che in Toscana viene richiesto al Coordinatore della Sicurezza (o in caso non venga nominato al Progettista dell’intervento) mentre in Emilia può essere fatto da un Tecnico abilitato. La redazione di questo documento richieda una conoscenza profonda del fabbricato, degli accessi alla copertura, della frequenza di utilizzo degli impianti in copertura, delle criticità che potrebbero esserci e per questo in Toscana viene chiesto di redarlo al Coordinatore della Sicurezza. Ad ogni modo deve contenere sempre:

a) elaborati grafici in scala adeguata, in cui siano indicati:

    • l’area di intervento;
    • l’ubicazione e le caratteristiche dimensionali dei percorsi e degli accessi;
    • il posizionamento degli elementi protettivi e dei dispositivi anticaduta per il transito e l’esecuzione dei lavori in copertura;
    • i dispositivi di protezione collettiva e/o individuali previsti;
    • l’altezza libera di caduta su tutti i lati esposti ad arresto caduta;
    • i bordi e le aree di lavoro soggetti a trattenuta, ad arresto caduta, a manutenzione operata dal basso;
    • le aree della copertura non calpestabili;
    • le aree libere in grado di ospitare le soluzioni provvisorie prescelte;
    • le misure relative al recupero in caso di caduta;
    • tipologia, fabbricante, modello e numero di operatori dei dispositivi di protezione permanenti utilizzati contro le cadute dall’alto.

b) relazione tecnica illustrativa delle soluzioni progettuali, nella quale sia evidenziato in modo puntuale il rispetto delle misure preventive e protettive di cui alla sezione II; nel caso di adozione di misure preventive e protettive di tipo provvisorio di cui all’articolo 7, comma 4, la relazione esplicita le motivazioni che impediscono l’adozione di misure di tipo fisso o permanente, nonché le caratteristiche delle soluzioni alternative previste nel progetto;

Figura 1

Fascicolo integrativo all'Elaborato Tecnico della Copertura:
Trattasi di servizio fornito da CPL Security srl, nel quale essa si fa carico della produzione materiale delle planimetrie grafiche, della compilazione dei moduli e della stampa in 3 copie, MA SENZA FIRME NE PRESE DI RESPONSABILITA'. La firma la metterà poi il DDLL o il Coordinatore nominato dalla committenza.

N.B.: l'aggiunta di dispositivi, lucernai a norma, scale e varie, inciderà inevitabilmente sul costo totale dell'opera, per questo in fase di preventivo sarebbe opportuno fornire la maggior quantità possibile di informazioni.

Relazione di Calcolo Strutturale del supporto (RCS): 
questa è redatta da un professionista abilitato al calcolo strutturale, contenente la verifica non solo del fissaggio del dispositivo alla struttura, ma anche che la struttura sia in grado di sopportare i carichi generato dai dispositivi (ad esempio un palo fissato su una trave in legno necessità della verifica non solo delle viti di fissaggio, ma anche della verifica della trave stessa in legno), comprensivo del coefficiente di sicurezza desunto dalle relative norme tecniche.; Essa servirà inoltre a determinare eventuali rinforzi alla struttura e/o l'utilizzo di specifici accessori per l'adattamento dei dispositivi (incravattature, tiranti, contropiastre, omega).
LA SOLA VERIFICA DI TENUTA DEI FISSAGGI non è valida ai fini normativi dei vari decreti regionali ma è solo una eventuale integrazione a quella che sarà la vera RCS, come richiesta dal decreto.
La RCS responsabilizza l'ingegnere ad una corretta verifica su tutta la struttura del tetto e indirizza contemporaneamente l'installatore verso le procedure di corretta posa che quest'ultimo dovrà seguire scrupolosamente. 

Il preventivo finale dei materiali è sempre subordinato all'ETC e alla RCS

Si produce una RCS per ogni tipologia di struttura esistente in cantiere: per questo motivo il prezzo di tale servizio potrebbe variare in base alla morfologia dell'edificio o del complesso di edifici. 

Collaudo in cantiere: 
di competenza di un ingegnere, trattasi della verifica dell'idoneità strutturale della copertura a sopportare i carichi derivanti dai dispositivi; Essa integra o sostituisce, laddove è impossibile una verifica di calcolo analitico, la Relazione di Calcolo Strutturale. Si esegue in cantiere, sulla struttura oggetto della verifica, nelle reali condizioni di utilizzo della linea vita o nelle modalità che riterrà opportune l'ingegnere. I costi di tale collaudo vanno sempre preventivati prima ma potrebbero essere necessari collaudi successivi nel caso di negatività dell'esito del primo, con ulteriore aggravio dei costi.

Dichiarazione di conformità  (corretta posa)
obbligatoriamente di competenza dell'azienda installatrice o installatore. Tale dichiarazione servirà a responsabilizzare l'installatore circa la corretta esecuzione del progetto sulla base di ETC e RCS. la compilazione sarà a cura dell'installatore stesso che potrà utilizzare i moduli in bianco presenti all'interno dei manuali di uso e manutenzione che forniamo insieme al materiale.

Corsi di Formazione per installatori
L'installatore NON E' OBBLIGATO  ad avere nessun tipo di patente o riconoscimento da parte di un ente o un produttore, ne all'idoneità all'installazione ne alla manutenzione ordinaria. Nessuna legge obbliga a seguire i corsi di formazione per installatori. La scelta di seguire un corso è volontaria e solitamente utile ai fini commerciali oppure ai fini della corretta manutenzione straordinaria che generalmente i produttori demandano a chi ha seguito i propri corsi. Questa ultima cosa vale anche per CPL Security srl.

Rilievi, sopralluoghi, compilazione check list: 
In base a quanto riterrà opportuno l'ingegnere o il DDL, ai fini della realizzazione dei documenti sopra elencati, potrebbero essere necessari uno o più sopralluoghi in cantiere con rilievo della geometria e della qualità dei materiali della struttura. Il DDLL o il CS potranno poi eseguire un sopralluogo finale per la verifica della corretta esecuzione dell'opera. Le modalità e i costi di tali servizi andranno ben valutati prima del conferimento dell'incarico ad uno dei servizi sopra elencati.

Certificati di conformità del fabbricante e manuali di uso e manutenzione (seconda copia conforme): 
di competenza dell'azienda produttrice che è obbligata a fornirli, questi certificano la conformità dei prodotti secondo le normative tecniche vigenti UNI. CPL Security srl fornisce certificati di conformità basati su prove effettuate sui propri prodotti  in laboratori esterni o nella propria area prove interna. Nel caso dei prodotti commercializzati, CPL fornirà i certificati di conformità rilasciati dai vari produttori o contoterzisti (vedi DPI, Lucernai, reti,  saldatura scale e passerelle). Lo stesso vale per i manuali di uso e manutenzione. La prima copia, in originale, è compresa nel prezzo dei materiali e viaggia insieme ad essi. La seconda copia (non obbligatoria) è a pagamento.

 

CPL SECURITY srl
Sede amministrativa e ricevimento merci: Via Passo Volpe 110 Loc. Avenza - 54033 Carrara (MS) - Tel.: 0585.83.12.00 - Fax: 0585.83.21.27
Sede Legale: Viale Eugenio Chiesa, 2 - 54100 Massa - P.IVA 01083370450